Anello Alpe del Lago – Alpe Tamer (Laghi di Fusine)

I pascoli dell’ Alpe del Lago e dell’Alpe Tamer sono gli unici del territorio del comune di Tarvisio ad essere utilizzati ancora per l’alpeggio dal Consorzio sloveno di Ratece. Un facile anello da percorrere godendo del bel panorama sul lago superiore di Fusine e sul maestoso gruppo del Mangart.

Avvicinamento:

Provenendo da Udine si esce dall’autostrada  A 23 a Tarvisio e si prosegue poi in direzione Fusine in Val Romana fino a raggiungere l’ampio parcheggio in prossimità del lago superiore, dove termina la strada asfaltata.

Dislivello, tempi di percorrenza, punti di appoggio:

La passeggiata si svolge con pendenza irrilevante: la quota al parcheggio è di 941m., la quota dell’ Alpe del Lago è di 1006m. e quella dell’Alpe Tamer è di 1010m.  L’anello ha una lunghezza di circa 4,5 km. per un tempo complessivo di 1 ora 3/4.

Punto di appoggio della camminata è il bar “Ai sette nani” che si trova sul piazzale del parcheggio.

Camminata adatta a:

Bambini che possono essere portati in marsupi e zaini o che sono già abituati a camminare (dai 3-4 anni). Il percorso è fattibile anche con un robusto passeggino da trekking.

Stagione consigliata:

Le stagioni migliori per godersi questa passeggiata sono la primavera, l’estate e l’inizio dell’autunno. Molto suggestivo, però, è anche effettuare il giro durante la stagione invernale, magari anche con la neve, come è successo a noi oggi (vestendosi bene dato che la zona di Fusine è una delle più fredde d’Italia!).

Itinerario:

Dal piazzale del parcheggio si imbocca la strada forestale in direzione sud-ovest che conduce al Rifugio Zacchi (segnavia CAI 512): dopo circa 150m. si svolta a destra abbandonando la forestale (presente cartello in legno indicante Alpe del Lago) e seguendo invece il segnavia CAI 514-515. Si prosegue camminando in leggera salita per circa 1km: lo sguardo si apre sullo splendido lago superiore di Fusine e sull’Alpe del Lago che via via si avvicina sempre di più, al cospetto dell’imponente gruppo del Mangart. In prossimità della malga ( un piccolo edificio in cemento e legno con a fianco una grande stalla), si svolta a sinistra passandole davanti e abbandonando così la strada con segnavia CAI 514-515 fin qui seguita. Si continua lungo una stradina sterrata (segnavia CAI 513) attraversando in quota il bosco di abeti rossi in direzione del pascolo dell’Alpe Tamer che, a differenza dell’Alpe del Lago,  è priva di fabbricati e presenta solo una radura per il pascolo. Per chiudere l’anello è necessario ricollegarsi alla strada forestale che scende dallo Zacchi sul segnavia CAI 512:  prestare attenzione quando, raggiunta la radura pascoliva dell’Alpe Tamer, nel punto in cui il segnavia CAI 513 inizia a salire trasformandosi in sentiero, svoltare a sinistra lungo la pista forestale in leggera discesa che dopo un centinaio di  metri si ricongiunge alla strada  di servizio del Rifugio Zacchi. Si conclude così l’anello camminando in discesa per una decina di minuti rientrando al parcheggio.

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...