Stella Alpina dei Cidulars del Monte Vas

Una breve e facile camminata nella nostra Carnia alla scoperta della caratteristica Stella Alpina dei Cidulars posta sul belvedere del Monte Vas. Il dislivello per arrivare al punto panoramico è di circa 200m. : per raggiungerlo, camminando con calma con i bambini, ci abbiamo impiegato 50 minuti.

Il punto di partenza di questa passeggiata sono le case di Uerpa, località che può essere raggiunta o arrivando da Tolmezzo in direzione Fusea, oppure da Villa Santina in direzione Lauco.

Il punto di inizio del sentiero è un po’ nascosto dietro un’ancona votiva alla Madonna, proprio dietro ad un gruppetto di case. Una volta individuato il cartello che indica la direzione per la Stella Alpina, si inizia a salire lungo un sentiero in un bosco di faggi. Qui non è sempre facile individuare la traccia del percorso, nonostante la presenza di qualche cartello, ma non ci facciamo scoraggiare e, dopo alcune svolte, usciamo finalmente dal bosco su un pendio erboso più aperto che ci fa già intravedere la nostra meta: la Stella Alpina svetta maestosa sullo sfondo del cielo che oggi era di un meraviglioso blu cobalto. Continuiamo a seguire la traccia sull’erba e un altro cartello ci conferma che stiamo procedendo nella giusta direzione: il panorama che già inizia ad aprirsi al nostro sguardo è di una bellezza che lascia senza fiato. Ormai ci siamo, ancora un piccolo sforzo e finalmente arriviamo al bellissimo belvedere con la caratteristica Stella e un tavolino con panche, perfetto per il nostro pic nic di Pasquetta. Il panorama è splendido: a Sud il Monte Verzegnis, a Est l’Amariana e in lontananza il gruppo del Canin e il Sernio e ad Ovest le Prealpi Carniche occidentali. La quota del belvedere si trova a 1220 m., la cima del Monte Vas è a 1403m. Per chi volesse arrivare fino alla cima, il sentiero prosegue alle spalle del tavolo. La particolare struttura della Stella Alpina dei Cidulars è piuttosto recente, risale infatti al dicembre del 2015 come si legge sulla targa sottostante. Il “Tir de Cidulis” è un’antica tradizione della Carnia, probabilmente di origine celtica, che ha luogo anche  in molte altre località alpine. La cerimonia è legata al culto del fuoco del dio Beleno, re del sole. La “cerimonia” consiste nel lancio da un’altura di ruote infuocate fatte di legno di faggio o abete. I protagonisti dell’evento sono  i “Cidulars”, ragazzi del luogo: secondo la tradizione, ogni lancio viene accompagnato da una filastrocca beneaugurante generalmente legata ad un  amore segreto oppure ad una coppia reale. La cerimonia ha comunque delle varianti e si svolge in periodi diversi a seconda della zona in cui viene praticata.

 

Annunci

1 Comment

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...