Altopiano del Montasio-Rifugio Di Brazzà (versione invernale)

Avvicinamento:

Arrivati a Sella Nevea, che è raggiungibile in auto o dalla Valle del Lago (da Tarvisio-Cave del Predil) oppure dalla Val Raccolana (da Chiusaforte), si parcheggia nei paraggi del Rifugio Divisione Julia.

L’escursione inizia qualche metro più avanti dove sale la strada che porta all’ altopiano, chiusa al transito durante l’inverno (indicazioni presenti).

Dislivello, tempo di percorrenza, punti di appoggio:

Il dislivello fino all’ altopiano è di circa 300 metri, tempo di percorrenza 1 ora.  Se si vuole proseguire anche fino al Rifugio Di Brazzà, il dislivello complessivo è di 450 metri percorribile in un’ora e mezza (solo andata).

Punti di appoggio: il rifugio Di Brazzà è solitamente aperto anche in inverno nei week end ma, è sempre consigliabile informarsi prima sulle aperture.

Altri punti di appoggio sono il Rifugio Divisione Julia e gli altri bar di Sella Nevea.

Camminata adatta a:

Escursione facile, senza difficoltà tecniche.

Importante indossare abbigliamento termico adeguato e calzature invernali.

N.B. Si raccomanda sempre di informarsi prima -all’Ufficio turistico di Tarvisio- sullo stato di innevamento dell’itinerario perché le condizioni della neve possono mutare velocemente e rendere quindi più o meno indispensabile l’utilizzo delle ciaspole e/o dei ramponcini. Consultare anche il bollettino valanghe.

Descrizione:

Lasciata la macchina nei pressi del Rifugio Divisione Julia a Sella Nevea , ci si incammina verso l’imbocco della strada che conduce all’ altopiano. In inverno la strada è sempre chiusa al traffico in quanto innevata.

Tutta la salita fino all’ altopiano avviene nel bosco che, dopo un’abbondante nevicata, è ancora più suggestivo.

Si cammina seguendo sempre i tornanti della strada che a tratti regala qualche scorcio sul massiccio del Canin. Ma è solo un piccolissimo assaggio del panorama immenso che ci aspetta dopo circa un’oretta di passeggiata! L’altopiano, infatti, illuminato dal sole e imbiancato dalla neve, si apre in tutta la sua vastità e magnificenza, lasciando davvero senza fiato.

 La vista spazia a 360°: a Nord lo Jof di Montasio, la Cima di Terrarossa, il Buinc, la Forca di Disteis e a Sud l’imponente gruppo del Canin e il Forato.

Per chi avesse voglia di camminare ancora un po’, in circa mezz’ora potrà gustarsi un ottimo frico con polenta o una gustosissima zuppa, al Rifugio Di Brazzà (quota 1666 m.) ammirando un panorama incantevole.

Basta seguire il CAI 622 e si arriva facilmente al rifugio lungo strada innevata e ben battuta.

Per il rientro si percorre lo stesso itinerario dell’andata e, volendo, per i più piccoli sarà ancora più divertente scendere con il bob o lo slittino!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...