Percorso con le ciaspe in Val Pesarina

Le abbondanti nevicate di questo periodo hanno avvolto di una soffice coltre bianca la Val Pesarina permettendo, così, di intraprendere semplici percorsi di fondovalle immergendosi nel silenzio e nella magia del bosco.

Avvicinamento:

Superato Ovaro si seguono le indicazioni per la Val Pesarina. Dopo Pesariis, oltrepassato Pra di Bosco, si raggiunge sulla destra il Centro Fondo Pian di Casa dove c’è un bar-ristorante e un ampio parcheggio.

Dislivello, tempi di percorrenza, punti di appoggio:

Questo percorso con le ciaspole è un anello di circa 5,6 km. in totale con un dislivello irrilevante. Non si tratta di un percorso permanente ma di una passeggiata improvvisata grazie all’enorme quantità di neve.

Ci abbiamo impiegato 2 ore e mezza considerando anche le pause.

Punto di appoggio: bar-ristorante del Centro Fondo Pian di Casa dove si possono gustare ottimi piatti tipici della cucina locale.

Camminata adatta a:

Camminata semplice senza difficoltà e per questo adatta a tutti.

Stagione consigliata:

Inverno

Itinerario:

Si parte dal Centro Fondo Pian di Casa camminando sulla strada innevata in direzione di  Forcella Lavardet: abbiamo trovato la strada chiusa al traffico a causa delle abbondanti nevicate e per questo abbiamo potuto camminare tranquillamente sull’evidente traccia che costeggia la pista da fondo (si raccomanda di non camminare sulla pista da sci!).  

Tutto intorno è bianco e soffice, la neve è talmente tanta che ha ricoperto quasi del tutto i cartelli stradali. Si procede per un lungo tratto sempre a fianco della pista, inizialmente in quel che purtroppo resta del bosco devastato dalla tempesta Vaia nel 2018. Fuori dal bosco lo sguardo si allarga sulle splendide Dolomiti Pesarine che fanno da cornice al paesaggio. Sulla destra troviamo una costruzione di pietra che oltrepassiamo mantenendoci sempre sulla traccia della strada. Qui i muraglioni di neve al lato della strada sono davvero impressionanti e catturano la nostra attenzione. Dopo un tornante sulla destra, proseguendo ancora qualche metro in leggera salita, si può scegliere se proseguire ancora lungo la strada innevata verso Forcella Lavardet, oppure, come abbiamo scelto noi, di imboccare la pista forestale che qui si stacca e che sale verso Casera Mimoias. Ne abbiamo percorso solo un piccolo tratto fermandoci a mangiare e bere in un bel punto panoramico. Siamo poi ridiscesi fino all’attacco della forestale: da qui si può rientrare al Centro Fondo Pian di Casa lungo la stessa strada dell’andata oppure si può fare un anello ritornando lungo la traccia nel bosco che corre parallelamente alla strada fino a ricongiungersi, nell’ultimo tratto, alla prima parte della camminata.

In caso di temperature molto rigide fare attenzione alla formazione di ghiaccio. Le ciaspe sono indispensabili per quasi tutto l’itinerario descritto perché la neve è davvero tanta e c’è il rischio di affondare.

In ogni caso consigliamo sempre, prima di intraprendere la camminata, di informarsi sulle condizioni di innevamento: al Centro Fondo Pian di Casa sono molto disponibili per ogni informazione.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...