Bivacco Battaglione Alpini Gemona

Quando storia e grandiosità della natura si incontrano: un bivacco di pietra, i ruderi di un villaggio militare diroccato e la maestosità delle Alpi Giulie che fanno da cornice.

Avvicinamento:

Provenendo da Udine, si esce dall’autostrada all’uscita Carnia e si prosegue poi lungo la statale pontebbana in direzione Tarvisio fino ad arrivare a Dogna. Entrati in paese, si seguono le indicazioni per la Val Dogna percorrendo i 18km della rotabile fino alla sua conclusione, presso la Sella di Sompdogna a quota 1389m. (comodo parcheggio).

Dislivello, tempi di percorrenza, punti di appoggio:

La camminata è lunga a/r circa 4,5 km. Tempo di percorrenza in salita: 1 ora e 30 minuti. Dislivello: 550m. Segnavia CAI 609.

Punto di appoggio: Casera Sompdogna aperta nel periodo estivo.

Camminata adatta a:

Bambini che possono essere portati in zaini o marsupi o che già camminano (dai 5 anni) con un buon allenamento di base. Camminata non fattibile con passeggino.

Stagione consigliata:

Estate, autunno

Itinerario:

Lasciata l’auto nell’ampio spazio presso sella Sompdogna , si trovano i cartelli con le indicazioni del sentiero CAI 609 che ci condurrà fino al bivacco. In pochi minuti si raggiunge Casera Sompdogna (attualmente chiusa per il periodo invernale) da cui già possiamo ammirare uno splendido panorama.

Il sentiero prosegue alle spalle della casera e si immerge in un bel bosco di faggi e abeti rossi. Si procede sempre in salita regolare e costante fino ad uscire fuori dalla vegetazione: ora la vista viene catturata dalla magnifica mole dello Jof di Montasio che da qui appare in tutta la sua maestosità.

Si giunge poco dopo ad uno spallone erboso molto panoramico dove troviamo un crocifisso in legno e i resti di alcune lapidi del piccolo cimitero di guerra che sorgeva qui. Ormai manca davvero poco alla nostra meta: ancora qualche metro sul sentiero che qui ha un fondo ghiaioso e vediamo comparire i ruderi del monumentale villaggio militare risalente alla Grande Guerra collocato in una conca prativa ai piedi del versante meridionale dello Jof di Miezegnot.

 Al suo interno si scorge il Bivacco Battaglione Alpini Gemona a quota 1890m. (ora putroppo inagibile per il Covid) costruito recuperando la cappella militare del villaggio. Il ricovero si presenta come una struttura di pietra posta su un balcone molto panoramico: la vista spazia dallo Jof di Montasio, allo Jof di Sompdogna, alla Val Saisera , allo Jof Fuart, al Nabois, alla Cima del Cacciatore e in lontananza al Mangart.

Si rientra lungo lo stesso sentiero dell’andata.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...