Percorso Val di Suola (da Forni di Sopra)

Facile passeggiata per famiglie ideale in tutte le stagioni, anche con la neve: il magnifico panorama sulle Dolomiti friulane lascerà tutti soddisfatti!

Avvicinamento:

Provenendo da Udine, si esce dall’autostrada all’uscita Carnia e si seguono le indicazioni per Forni di Sopra. Il punto di partenza della camminata è vicino agli impianti sportivi accanto all’Hotel Davost. Qui si trovano i cartelli CAI.

Dislivello, tempo di percorrenza, punti di appoggio:

La camminata ha una lunghezza complessiva a/r di circa 4km. con un dislivello di 200m. Tempo di percorrenza indicativo 2 ore. Lungo il percorso non ci sono ristori, ma una volta rientrati il più vicino è il bar/ristorante presso l’ Hotel Davost.

Camminata adatta a:

Camminata adatta a tutti, sia ai più piccoli che possono essere portati in marsupi o fasce, sia a chi già cammina (dai 4 anni in su), sia ai passeggini da trekking (ma non in inverno se c’è tanta neve).

Stagione consigliata:

Camminata adatta a tutte le stagioni, anche in inverno come da noi effettuata. Se c’è tanta neve è consigliabile l’utilizzo delle ciaspole, in ogni caso è sempre meglio informarsi presso l’ufficio informazioni in centro a Forni di Sopra.

Itinerario:

Accanto all’Hotel Davost sono presenti cartelli in legno con le indicazioni di vari percorsi. Noi dobbiamo seguire il sentiero CAI 362 in direzione del Rifugio Flaiban-Pacherini. Si inizia a camminare in piano su una stradina asfaltata che costeggia gli impianti sciistici del Davost e lo Snow Park con qualche gonfiabile e pista per slitte/bob. La visuale è già molto bella: dietro alle case di Forni di Sopra spicca il Varmost con il suo comprensorio sciistico e in lontananza si vedono le guglie dolomitiche del gruppo del Cridola. Ci addentriamo ora nel bosco all’inizio della Val di Suola , una vallata originale caratterizzata da ghiaie calcaree, forcelle e da prati d’alta quota al cospetto dei massicci dolomitici. Si inizia a camminare in salita con pendenza moderata e costante su stradina sterrata continuando a seguire il CAI 362 e i vari cartelli indicanti “ciaspole” e “MTB”. Usciti dal bosco si aprono bellissimi scorci panoramici sulle montagne circostanti, rese ancora più suggestive dalla presenza della neve. La nostra camminata termina presso la località Palas (quota 1025m.,cartelli presenti)  in prossimità di un tavolino con panche di legno all’inizio del sentiero vero è proprio che conduce al Rifugio Flaiban Pacherini. Per rientrare a Forni di Sopra si può ripercorrere la stessa strada dell’andata (come fatto da noi), oppure, per chi volesse allungare il giro, è possibile effettuare un anello rientrando a Forni scendendo lungo il sentiero che conduce ad Andrazza (questo tratto non è però fattibile con passeggino).

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...